Secondo uno studio di Infocamere, nel 2017 in Italia ci sono state 30.321 nuove aperture e 57.718 cessazioni (dati relativi il commercio al dettaglio) con un ulteriore rallentamento nel secondo trimestre di quest’anno. Nel trimestre primaverile del 2018, si sono registrate 692 nuove aperture e 996 cessazioni di attività.

Nelle grandi città come in quelle più piccole, infatti, capita spesso di vedere aprire un nuovo negozio e poco dopo, ritrovarne la serranda chiusa per sempre.

Eppure, nelle stesse città e negli stessi paesini, ci sono altre attività che prosperano e, in alcuni casi, si moltiplicano. Com’è possibile?

Noi abbiamo individuato alcuni elementi chiave che le attività prospere hanno in comune e vogliamo condividere con te qualche importante consiglio.

 

6 consigli da seguire per aprire e far prosperare il tuo negozio

  1. Se stai per aprire la tua nuova attività, cerca di capire quali servizi e prodotti mancano nella tua città o nella tua zona. Se puoi, commissiona un’indagine di mercato. Se hai già aperto, e le cose non vanno bene, cerca di modificare il tuo business in funzione di quanto appena detto.
  2. Se c’è già qualcuno che offre i tuoi stessi servizi/prodotti, cerca di capire cosa puoi fare di diverso e in che modo puoi migliorare l’esperienza del tuo cliente.
  3. Specializzati: identifica un target preciso o una linea che ti caratterizzi e ti renda riconoscibile e memorabile rispetto alla concorrenza. Individua la tua nicchia di mercato ma assicurati che non sia troppo piccola da impedirti di vivere del tuo commercio. Offri servizi/prodotti il più possibile personalizzati.
  4. Metti in preventivo una quota mensile per la pubblicità: il passaparola è molto importante ma non è più sufficiente, soprattutto nell’era di internet e dei social network.
  5. Rendi l’esperienza di acquisto nel tuo punto vendita, un momento piacevole. La differenza tra acquistare online e acquistare in negozio, è il servizio e l’esperienza “umana” che puoi regalare ai tuoi clienti: ascoltali, consigliali e falli sentire speciali.
  6. Integra la tua attività in negozio con la tua attività su internet e sui social network: fai in modo che i tuoi clienti ti trovino e ti ritrovino nel grande mare del web. Il commercio che funziona oggi è omnicanale!

 

Sai cosa significa “esperienza omnicanale”, “esperienza utente unica”, “frictionless experience”, “onlife consumer”?

Nell’epoca dei nuovi smartphone e dei social network, il consumatore è ormai sempre connesso (onlife consumer) con la possibilità di fare acquisti in ogni momento della giornata e su ogni tipo di dispositivo mobile, in modo facile e veloce.

Per un retail, quindi, essere presente e attivo nel web e sui social network (esperienza omnicanale), è importante per aumentare la visibilità e le opportunità di acquisto per i propri clienti.

“L’omnicanalità è diventata il centro della strategia per gran parte delle imprese, a prescindere dal settore e dalla tipologia di prodotto. Collegare e integrare il web con il mondo fisico è prioritario per i retailer […]” dichiara Roberto Liscia – Presidente di Netcomm.

Il commercio online, infatti, è determinate nel processo d’acquisto.

Grandi marchi di successo come Bottega Verde, OVS, Coin, Sephora, Apple, ecc., si caratterizzano per soluzioni estremamente flessibili che cercano di eliminare ogni elemento di frizione nel processo di acquisto (frictionless experience): acquisto online e ritiro in negozio, acquisto in negozio e consegna a casa, acquisto con ritiro programmato, e così via.

Shopping online e retail offline devono diventare sempre più intercomunicanti.

 

La crescita dell’e-commerce in Italia

Non a caso, infatti, l’e-commerce in Italia è in crescita costante da diversi anni (è arrivato a pesare il 6,5% del totale del retail).

Questo ci indica un cambiamento sempre più radicale nei comportamenti d’acquisto degli italiani, che si affidano ai device digitali come parte integrante del proprio processo d’acquisto, unendo l’esperienza in negozio con l’esperienza online e creando un’esperienza utente unica.

In particolare, gli acquisti da smartphone rappresentano ormai un terzo degli acquisti online per l’Italia.

 

L’importanza dell’esperienza in negozio

Vista la crescita dell’online, l’unico vero motivo per cui il tuo consumatore sceglie di acquistare nel tuo negozio anziché online, è l’esperienza che può vivere durante la sua visita e questa è data da:

  • la tua capacità di ascoltare e dare una risposta valida alle sue specifiche esigenze (ricordi l’importanza di specializzarti e di offrire servizi/prodotti personalizzati?)
  • la sensazione positiva che vive il tuo cliente data dall’interazione con una persona sorridente e disponibile (te) in grado di consigliarla per il meglio
  • l’importanza dell’esplorazione sensoriale: interagiscono nel processo di acquisto la vista, il tatto, l’udito e l’olfatto. Avere un ambiente accogliente e ordinato, la possibilità di poter toccare o ascoltare il prodotto che si desidera acquistare, incide molto nelle scelte di acquisto del tuo cliente

 

Conclusioni

Per far sì che il tuo negozio prosperi nel tempo è quindi importante, dopo una prima fase di studio e posizionamento strategico, favorire nel tuo consumatore un’esperienza unica, omnicanale e frictionless. Per ricapitolare, per te è fondamentale:

  • specializzarti e renderti unico e riconoscibile offrendo prodotti/servizi sempre più personalizzati
  • essere presente online in modo efficace: sito o e-commerce navigabile da smartphone; attività professionale sui social network; pubblicità mirata per il tuo target
  • curare tutti gi aspetti della visita in negozio, integrandola con i servizi online che possono intervenire prima, durante o dopo la fase di acquisto

 

Vuoi richiedere una consulenza marketing o servizi pubblicitari per far crescere e prosperare il tuo negozio? Manda un messaggio Whatsapp al 3924073542

Condividi